Segnali di Trading e Profitti: Scopri come migliorarli

Segnali di TradingNon sempre il buon esito di un trade è legato ad una volontà esterna e inappellabile, ma è possibile intervenire in prima persona e volgere le regole a proprio vantaggio. Come? Vediamolo insieme

Chi si occupa di trading sa bene quanto ogni operazione sia inequivocabilmente segnata dall’azione della casualità, e questo è un fatto innegabile. Ciò non toglie tuttavia che si possa comunque cercare di volgere a proprio favore queste condizioni, andando a lavorare nell’ambito della probabilità e della statistica. Coloro che ricercano con assiduità dei segnali con cui poter far riferimento ad un ipotetica- ed auspicabile- key area di riferimento, possono comunque eseguire uno studio inerente i propri trade semplicemente incasellando tutti i fattori in proprio possesso. Ponendoli in un grafico ed evidenziando un segnale di trading.

Partendo da un tasso di cambio Euro/Dollaro, subentra successivamente il breakout al ribasso, sia a livello di resistenza statica che supporto dinamico. Ma è qui che si si inserisce il pullback all’interno della key area a cui si fa riferimento, e il segnale di trading desiderato emerge con chiarezza. A questo punto non resta che attendere e verificare nei minuti successivi l’andamento, che con ampio margine di sicurezza sarà positivo e accontenterà anche i trader più esigenti.

Indici Materie Prime Titoli Valute
Sterlina, Euro e Franco a rischio “sofferenza” nel 2016
Sterlina, Euro e Franco a rischio “sofferenza” nel 2016
mercati migliori del 2015
Mercati migliori del 2015: Petrolio e oro sono tra i preferiti
Bonifici in tempo reale
Bonifici in tempo reale via app con Jiffy!

Indici

Materie prime

Titoli

Valute

Forex Opzioni Binarie
Capire le opzioni binarie del trading
Capire le opzioni binarie del trading. Sì, ma come?
Segnali di Trading
Segnali di Trading e Profitti: Scopri come migliorarli